Mountaneering

18th Novembre 2014

Giorno 11

Una bella scalata in Antartide, dove nessuno prima di noi era passato.

Ci siamo iscritti ad una sessione in montagna per la mattina.
Andremo con Tim e Chris le 2 guide della crew per queste attività.
Con noi ci saranno anche Ciro e Laura, grandi esperti di montagna (Ciro è una guida alpina).
Dopo colazione vado a prendere l’attrezzatura per me e per Chiara, prendo 2 imbragature e 2 paia di ramponi.

Ci prepariamo e saliamo sullo Zodiac, dopo una buona mezz’ora di navigazione fra gli iceberg troviamo un punto dove possiamo fermarci e scendere a terra.

Ciro ci aiuta con l’imbragatura e ci lega a lui ed a Laura.
Oltre a noi ci sono un ragazzo americano che si lega con Tim e 5 cinesi che si legano con Chris.

Indossiamo le ciaspole e partiamo seguendo Tim.
Dopo 20 minuti di salita oserviamo il panorama che ci circonda, è stupendo ci sono un sacco di iceberg che galleggiano, di fronta a noi c’è un ghiacciaio enorme con delle striature azzurre, dopo un po di foto ricominciamo la salita.

Io e Chiara non siamo molto allenati e ogni tanto ci fermiamo per riprendere fiato. Ad ogni sosta ci guardiamo attorno per cercare di stampare nella nosra memoria questo paesaggio incredibile.

Arriviamo sotto la cima, i cinesi sono ancora indietro (stanno salendo in canottiera O_o).
Decidiamo di salire in cima io, Ciro, Laura, Tim ed il ragazzo americano.
Io e Ciro saliremo insieme, mi aiuta a mettermi i ramponi e ci leghiamo.
Non ho mai fatto una salita di questo tipo, quindi Ciro mi spiega per bene cosa devo fare e come si sale.
In 10 minuti saliamo, mi sembra una cosa molto semplice in realtà, arrivati in cima il panorama è da urlo abbiamo una visibilità a 360° di tutto quello che ci circonda e poi c’è questo silenzio intorno a noi, fantastico!!
Fatte le foto di rito scendiamo, ci rimettiamo le ciaspole e iniziamo la discesa, nel frattempo anche i cinesi sono arrivati.
Arrivati alla spiaggetta da dove eravamo sbarcati, tempo 10 minuti ed arriva uno zodiac che ci carica e ci riporta alla nave.

Il tragitto per arrivare alla nave è pieno di iceberg belli grossi e di pezzi di ghiaccio che galleggiano intorno al gommone.
Durante la strada ci fermiamo per 2 volte a fotografare le foche che troviamo spiaggiate su un paio di blocchi di ghiaccio.

Saliamo sulla nave che sono ormai le 15.00 del pomeriggio, ci facciamo una bella doccia calda e poi andiamo a mangiare.

Le attività del pomeriggio non potremo seguirle perchè siamo tornati troppo tardi, ma non siamo mareggiati, il panorama che abbiamo visto ci ripaga di qualsiasi attività persa.

Verso le 17.00 tutti sono a bordo della nave, saliamo al deck 6 (il piano più alto ed esterno della nave) per scaldarci con una cioccolata calda e dare il saluto all’antartide che tra poche ore lascieremo.
Dopo aver brindato con il resto dell’equipaggio andiamo a metterci subito i cerotti per il mal di mare visto che ci hanno già detto che il passaggio di Drake sarà tosto.

Stiamo per tornare a casa.

2 commenti

  1. Fabio ha detto:

    foto foto foto!

  2. effectivestudio ha detto:

    Nei prossimi giorni aggiorniamo con le foto 😉

Lascia un commento

I dati personali da lei forniti, verranno utilizzati nei limiti e per il perseguimento delle finalità relative al presente modulo, nel rispetto dei principi stabiliti dal Codice della Privacy (D.Lgs. 196/2003) e per esercitare i diritti a lei riconosciuti dall'articolo 7 del Codice della privacy suddetto, potrà rivolgersi al Titolare del trattamento scrivendo a info@effectivestudio.com
Maggiori informazioni Privacy Policy