Da Seward a Wasilla

4th agosto 2016

Giorno 7

Oggi giornata di trasferta, faremo circa 270 miglia ed arriveremo a Wasilla fuori Anchorage.

Oggi c’è il sole, lasciamo Seward e ripercorriamo al contrario la strada fatta all’andata, torniamo fino ad Anchorage.
Durante il tragitto oltre alle solite soste per fare un po’ di foto ci fermiamo anche al Ptarmigan River, lasciamo la macchina al parcheggio e camminiamo per 2 ore per raggiungere il Ptarmigan Lake.
Siamo immersi nella foresta ed il sentiero si snoda seguendo il fiume, non ci sono mai brusche salite, rimane sempre molto in piano ed in ombra, il terreno e la vegetazione sono ancora umidi e bagnati dalla pioggia del giorno prima.
Dopo un’oretta e mezza di cammino arriviamo in un punto del percorso dove la strada diventa un pò stretta e la vegetazione copre il passaggio, ci dobbiamo fare largo spostando rami ed erba alta un metro.
Essendo una zona poco soleggiata ci laviamo tetteralmente le gambe e parte della maglietta, meno male che ce il sole che comunque ci tiene caldi.
Dopo una mezzeria arriviamo al lago, uno spettacolo, uno specchio blu incorniciato dalle montagne e baciato dal sole. Ci sediamo un attimo sulla spiaggia, beviamo un po di acqua e scattiamo qualche foto e dopo una decina di minuti ripartiamo per tornare alla macchina.
Arrivati alla macchina i vestiti sono quasi completamente asciutti, ma visto che dovremo guidare ancora tutto il giorno decidiamo di cambiarci e ripartire, la giornata è particolarmente calda quindi io opto per maglietta e pantaloni corti. Ripartiamo, sono le 14.30, guideremo senza soste, se non per qualche foto veloce fino a Palmer che rimane fuori Anchorage.
Essendoci il sole molti posti che avevamo vistato all’andata ora offrono uno spettacolo diverso e quindi vanno per forza fotografati, ad esempio ci fermiamo a fare un paio di foto al ghiacciaio che parte da Portage, scattiamo un paio di foto anche al Beluga Point che con il sole è veramente suggestivo.
Arriviamo a Palmer verso le 18.30 e cerchiamo l’imbocco per l’Hatcher Pass, l’ultima tappa prima di arrivare a Wasilla. Questa zona è rinomata per le varie fattorie dove si coltivano ortaggi giganti e si allevano i buoi muschiati, essendoci il sole in questo periodo per quasi 19 ore è facile che gli ortaggi arrivino a pesare anche 10 o 11 chili.
Imbocchiamo la Fishhook Road e dopo 13 miglia arriviamo al passo, qui la vegetazione è leggermente differente, ci sono colline e montagne verdi, imbocchiamo una strada sterrata che sale e durante il tragitto ci passano davanti un po di marmotte, rallentiamo e le fotografiamo.
Anche alle marmotte americane, come a quelle italiane, piace essere fotografate, infatti sembra stiano in posa per qualche minuto e poi scappano nelle loro tane.
Arrivati in cima, a 3386 feet sopra il livello del mare, si apre davanti a noi uno spettacolo mozzafiato, l’Hatcher Pass è meraviglioso!!
Sotto di noi vediamo un lago ed una serie di colline verdi che si estendono fino all’orizzonte, sono le 19.45 ed il sole è ancora alto nel cielo e rende tutto ancora più affascinante.
Lasciamo il passo e invece di ritornare indietro proseguiamo lungo la strada, scendendo per un tratto in mezzo ai prati verdi dove vediamo molte persone che raccolgono i mirtilli.
Continuiamo a guidare immersi nei prati verdi tagliati da piccoli ruscelli che in alcuni punti formano dei mini laghetti.
Sulle montagne alla nostra destra in alcuni punti vediamo i resti delle vecchie miniere dove un tempo estraevano l’oro, questa zona infatti è rinomata anche per la corsa all’oro che ci fu tanti anni fa, le grosse compagnie estraevano i filoni nelle montagne, mentre i cercatori singoli raccoglievano l’oro setacciando i fiumi a valle.
Guidiamo per quasi 20 miglia fra boschi, ruscelli e pinete, lo spettacolo è fantastico e rilassente anche se sembra non finire mai.
Arriviamo a Willow e torniamo indietro verso Wasilla, sono ormai le 21.00, 25 miglia ci separano dal nostro B&B. Troviamo il Garden Gate Bed and Breakfast appena in tempo per registrarci.
Il posto è veramente bello, ci sono una serie di piccoli cottage con mini aiuole e staccionata con parcheggio dotati di tutti i confort e con sala, cucina, bagno e stanza da letto.
Lasciamo i bagagli ed andiamo in cerca di un posto dove mangiare, vista l’ora però molti posti sono chiusi, visto che siamo stanchi optiamo per fast food da asporto che ci mangiamo comodamente nel nostro cottage.
Guardiamo un attimo la tv e poi a dormire che domani ci attende la lunga trasferta per Valdez.

2 commenti

  1. Eleonora ha detto:

    Che posti fantastici… Con il sole sono ancora più belli!!!!

  2. Ale ha detto:

    Proprio bello il cottage ….

Lascia un commento

I dati personali da lei forniti, verranno utilizzati nei limiti e per il perseguimento delle finalità relative al presente modulo, nel rispetto dei principi stabiliti dal Codice della Privacy (D.Lgs. 196/2003) e per esercitare i diritti a lei riconosciuti dall'articolo 7 del Codice della privacy suddetto, potrà rivolgersi al Titolare del trattamento scrivendo a info@effectivestudio.com
Maggiori informazioni Privacy Policy